MOCAUTO NEWS

Euro NCAP 2016, tante stelle per Mazda MX-5 e Giulia

La spider e la nuova creatura di Alfa Romeo non sono solo belle, ma anche sicure. Lo dicono i test europei di quest’anno

La sicurezza viene prima di tutto. Per questo motivo un’auto che supera a pieni voti i Crash Test Euro NCAP gode di particolare credito tra gli automobilisti e il pubblico degli addetti ai lavori. Ogni anno l’ente europeo preposto per queste prove snocciola una serie di auto considerate tra le più sicure sul mercato, e nel 2016 fanno parte di questa nobile lista la nuova Mazda MX-5 e, dal mese di giugno, anche l’Alfa Romeo Giulia.

Alfaromeo Giulia - Crash test

Mazda MX-5 - Crash test

Foto: Euro NCAP

Le novità nel 2016

Proprio nel 2016 sono state inserite alcune novità per i Crash Test Euro NCAP. La più importante riguarda la protezione dei bambini: via i manichini di 18 mesi e tre anni, al loro posto quelli di 6 e 10 anni. La valutazione della protezione dei pedoni sarà effettuata anche attraverso il test del sistema di frenata autonoma AEB specifica per i pedoni. Ma soprattutto, per i crash test di Euro NCAP sarà applicato il nuovo protocollo “Dual Rating”, che prevede un’ulteriore valutazione opzionale denominata Safety Pack e che riguarderà, in sostanza, gli optional per la sicurezza attiva disponibili sul modello.

Riassumendo, ecco il protocollo 2016 dei test; il punteggio globale sarà sintetizzato con le stelle, da una a cinque:

  •  Protezione adulti: quattro crash test (impatto frontale offset, frontale pieno, laterale auto contro auto, laterale obliquo sul palo) e due valutazioni sulla componentistica (airbag laterale e colpo di frusta).
  • Protezione bambini.
  • Protezione pedoni (simula investimento a 40 Km/h).
  • Safety assist (avvisatori per le cinture slacciate, controllo di stabilità, controllo della velocità, sistemi di frenata autonoma, sistemi di avviso di uscita dalla corsia di marcia).

Mazda MX-5: quando spider fa rima con sicurezza

Chi pensa che le spider – piccole, leggere e veloci – non siano sufficientemente sicure si sbaglia, e di grosso. Non è vero che peso e sportività vadano a discapito della sicurezza. La dimostrazione lampante dell’esatto contrario di questa credenza sono le quattro stelle assegnate a inizio 2016 alla nuova Mazda MX-5 che grazie al cofano attivo di serie ha ottenuto il 93% di sicurezza nel test pedoni. Per quanto riguarda quella degli adulti il risultato ottenuto è dell’84% sul totale, quattro punti in più di quella del bambino sul sedile del passeggero. Si scende al 64% (ecco perché non cinque stelle) per quanto riguarda i sistemi elettronici di sicurezza attiva.

Scopri Mazda MX-5!

Mazda MX-5

Una Giulia a cinque stelle

Le ha tutte e cinque (le stelle) l’Alfa Romeo Giulia, il cui test è stato proposto a giugno da Aci (l’Automobile Club Italiano), partner tecnico per l’Italia di Euro NCAP. Il miglior punteggio (98%) la nuova Giulia lo ha ottenuto nella sicurezza passiva degli adulti grazie alla robustezza della sua struttura che contrasta con efficacia la collisione. In pratica una sicurezza massima in caso di impatto frontale, sia parziale che totale. È a quota 81% la protezione dei bambini e al 69% la sicurezza nel test pedoni; i safety assist, invece, sono stati valutati con un 60%.

Scopri Alfa Romeo Giulia!

Alfa Romeo Giulia